Le Cronache Lucane

TRAINING ED EVENTI MOLTIPLICATORI DEL PROGETTO EUROPEO EU-ACT

Da qualche giorno i partner del progetto “Europe City Teller – mediazione culturale e storytelling per il turismo, tra teatro, multimedialità e narrazione” acronimo “EU-ACT” approvato, come azione n.2018-1IT02-KA204-048011, nell’ambito del programma ERASMUS PLUS KA2 EDUCAZIONE PER GLI ADULTI dalla Agenzia Nazionale Italiana INDIRE, stanno sviluppando le attività di formazione locale e programmando quelle degli eventi moltiplicatori da completarsi entro il prossimo giugno.In Italia le attività di formazione teatrale, sviluppate purtroppo solo su web a causa della pandemia, vengono realizzate in collaborazione con i formatori di Teatrolab di Pisticci mentre quelle di disseminazione al pubblico organizzate su specifiche piattaforme zoom si avvalgono della cooperazione del CSV (Centro Servizi Volontariato) e di ASNOR (Associazione Nazionale Orientatori).

Il progetto EU-ACT, coordinato da EURO-NET in qualità di capofila delle attività, vede impegnata dal 01/10/2018 al 30/06/2021 (grazie a 6 mesi di proroga ottenuti dall’INDIRE per rispondere ai problemi causati dal covid-19) una partnership composta, oltre che dalla associazione potentina, anche dalle seguenti 4 organizzazioni: Comparative Research Network Ev (Germania), Euro-Idea Fundacja Spoleczno-Kulturalna (Polonia), Integralt Kifejezeses Tancterapias Egyesulet (Ungheria) e Interacting UK Limited (Inghilterra).«Il progetto – ha chiarito Antonino Imbesi project manager della associazione italiana nonché direttore del centro Europe Direct Basilicata – aveva come obiettivo fondamentale quello di dare valore all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, esaltando e valorizzando le potenzialità del turismo culturale di particolari città: Matera, Berlino, Cracovia, Budapest e Billingham/Stockton-on-Tees. Infatti attraverso la cultura e le tradizioni locali, con un mix di teatro e di nuove tecnologie digitali, è stato possibile sviluppare e promuovere una innovativa offerta turistica con possibili ricadute effettive sui posti di lavoro, non appena la pandemia sarà superata.»

L’iniziativa di partenariato strategico europeo ha infatti sviluppato vari percorsi turistici nelle città indicate, valorizzando i patrimoni culturali e naturali, nonché le leggende dei territori interessati.«Il progetto – ha sottolineato Luigi Vitelli ricercatore e formatore dello staff di EURO-NET – sta proprio in questi giorni offrendo, in ciascuno dei Paesi coinvolti, ad un gruppo di persone l’opportunità di diventare degli Story-Teller Europei che, coniugando storia e tradizioni con realtà aumentata ed animazioni in 2D, potranno crearsi un vero e proprio posto di lavoro nel settore turistico.

Completata la fase di formazione si procederà invece a sviluppare gli Eventi Moltiplicatori nei 5 Paesi partner, anche questi, per la maggior parte di essi, pianificati in modalità virtuale per ridurre a zero le possibilità di contagio».Nello specifico, EUACT ha visto lo sviluppo 3 diversi prodotti intellettuali: Un percorso di visite teatralizzate con “guidattori”, che, in abiti storici, raccontano le leggende delle loro città. Una piattaforma online contenente approfondimenti e notizie su tali storie e località.

Una APP in realtà aumentata, per dispositivi mobili, connessa ad una guida cartacea/gioco, per far fruire i contenuti creati in tempo reale e per condurre con video-animazioni interattive il turista a scoprire i percorsi storici pianificati. «In tal modo – ha chiuso Antonino Imbesi EU-ACT consente di valorizzare anche l’esperienza da poco conclusa di Matera quale <> sviluppando una iniziativa neisettori del teatro e dello storytelling dal tono decisamente internazionale e proiettando la città di Matera e la Basilicata tutta nel futuro digitale»

Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: