Le Cronache Lucane

MATERA, SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE APPROVATO IL DUP NON SENZA POLEMICHE

La seduta del Consiglio comunale convocato nella giornata di ieri, si presentava come un impegnativo banco di prova per l’amministrazione cittadina che, nel verificare l’attuazione delle linee programmatiche annunciate in campagna elettorale e nel definire l’ammontare dei fondi previsti per sostenerle nei prossimi due anni, ne doveva verificare la tenuta sottoponendosi al voto consiliare. Si è trattato dunque non solo di una valutazione di “bilancio economico” ma anche di “bilancio effettivo” dei primi sei mesi del governo della giunta Bennardi.

Vediamo com’è andata. Dei 30 consiglieri presenti, Adriana Violetto introduce il Documento unico di programmazione “DUP” 2021-2023. Linea programmatica del comune e della città, che definisce il piano d’intervento di ciascun assessore sul futuro della città. L’assessore Summa evidenzia la tematica ambientale, la raccolta differenziata e le criticità per l’abbandono dei rifiuti. Tantone punta a una interazione con altre istituzioni. Digilio ha come priorità il Piano del commercio, le “botteghe storiche e la consulta agricola. L’assessore Nicoletti: « Ricordo con soddisfazione la nostra importante redazione del “Regolamento Urbanistico” divenuto esecutivo lo scorso 7 marzo». Tiziana D’Oppido espone la calendarizzazione degli eventi per destagionalizzare, le criticità di Porta Postegola e attenzione alle Pari opportunità. Acito illustra la “Casa delle tecnologie”: un centro di eccellenza per sviluppare applicazioni urbane e tecnologie emergenti. Casino dice: «Le linee programmatiche del DUP sono inconsistenti e inadeguate alla nostra storia.

Manca ogni riferimento alle politiche del lavoro che sono l’esigenza più impellente per la comunità materana». Paterino afferma: «Le relazioni assessorili fin ora esposte sono invece in perfetta sintonia con le linee programmatiche dell’amministrazione». Per Augusto Toto è: «Spiacevole dover esprimere il nostro giudizio contrario. Mancata previsione di iniziative per il post-Covid. Criticità del DUP su opere pubbliche. In attesa di risposte votiamo “Contro”». Anche Lisurici critico: «Su alcuni capitoli come cultura e attività produttive non so se ridere o piangere, perché ho visto delle somme ridicole». Schiuma sostiene che «L’amministrazione è salpata e siamo oltre i sei mesi di navigazione, ma leggendo il DUP credo che qui si navighi troppo vicino alla costa. Matera deve diventare la “Creativity Valley” ma ciò si farà solo con capacità di visione che oggi non vedo in questo DUP». Alba:«Impossibile dare giudizi affrettati; è un DUP non molto condiviso.

E’ mancata l’informazione alla cittadinanza e coinvolgimento dei ruoli». Doria: «I disvalori non sono stati messi in evidenza da parte degli assessori. E’ un bilancio di sei mesi e non è una marcia trionfale. E ora mi “sbilancio” sul bilancio:Per ogni cosa c’è una stagione. La mission del 2019 è chiusa». Nicoletti: «E’ mancato il fattore tempo.

I Volt annunciano voto favorevole al bilancio». Susi: « L’assessorato delle politiche sociali abbia più risorse per chi è in sofferenza estrema perché c’è una difficoltà abitativa enorme. Unificare ASM e San Carlo sarebbe un gravissimo errore». Sassone:<< Voto contrario perché non si può valutare un documento basandosi solo sull’impegno. Questo DUP è un documento mediocre. Sul tema lavoro non è stato previsto nulla. Pessima e carente informativa. I cittadini sono allo sbando. La nave va a fondo>>.

Francesco Salvatore capogruppo in consiglio dei pentastellati: «Testimonio nel DUP un lavoro collettivo di spessore e collegialità. Voto assolutamente favorevole». Montemurro: “Tutto ciò che faremo sarà patrimonio per chi verrà dopo». Le conclusioni a Bennardi: «Con questa squadra il miglior asset possibile. Abbiamo lavorato bene e con visione». Siamo ai voti. L’assemblea si è così espressa: DUP approvato 20 favorevoli 7 contrari e 4 astenuti. Stessi voti per immediata esecutività.

Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: