Le Cronache Lucane

LA PETIZIONE: “NO AL CIMITERO RADIOATTIVO”

E’ Gaetano Garzone a “ri-lanciare” in rete, su change.org, la petizione “La nostra terra non si tocca. No al cimitero radioattivo” che da voce a migliaia di cittadini contrari ad un territorio “cimitero” depositi di scorie radioattive. Petizione che conta, nel momento in cui scriviamo, 15.703 firmatari, puntando a 25.000.

5 anni fa – scrive Garzone, membro dell’Ente comunale di Irsina-  ho deciso di creare una petizione online per dar voce a migliaia di persone.

Petizione presentata e approfondita nella sala stampa della Camera dei Deputati nel 2016, in occasione del referendum costituzionale.

Donne e uomini che hanno firmato per tutelare il proprio territorio, il diritto alla salute e la voglia di credere in un futuro migliore per i propri figli.
Parlo di diecimila sottoscrittori.

Stamattina un risveglio amaro.
Con quella petizione, ho sempre sperato di sbagliarmi.

Poi leggo che la Sogin ha desecretato la Carta delle aree più idonee ad ospitare il deposito unico nazionale delle scorie radioattive.

Basilicata e Puglia con 17 aree interessate.
Matera, Genzano, Gravina, Altamura, Irsina ecc.
Il 2003 non è più un lontano ricordo e la marcia dei centomila di Scanzano Jonico non ha insegnato nulla a lor signori.

Stiamo cercando di comprendere meglio il documento per la consultazione e il progetto preliminare di Sogin.

Non pensavo di ritrovarmi, a distanza di anni, in qualità di Assessore all’Ambiente del Comune di Irsina, a dover combattere una battaglia così grande.
Siamo in contatto con le altre istituzioni locali e con gli amici di ScanZiamo le scorie per mettere in piedi tutte le iniziative per salvaguardare la nostra terra.

Il nostro è un territorio a vocazione agricola con un inestimabile patrimonio paesaggistico, artistico e culturale.
Tutti le istituzioni locali e i cittadini si batteranno in ogni sede per tutelare il proprio territorio.

Noi le scorie non le vogliamo.

FORZA PUGLIA! FORZA BASILICATA!”

 

Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: