Le Cronache Lucane

NON È LA MIA SPAZZATURA MA È IL MIO PAESE!

SATRIANO DI LUCANIA – Il Comune di Satriano aderisce alla Trash Challenge, la sfida social che fa bene al pianeta sfidando i cittadini ad adottare un luogo invaso dai rifiuti e a ripulirlo.

Nata con lo scopo di sensibilizzare il web sul tema dell’inquinamento ambientale, la Trash Challenge sfrutta le dinamiche tipiche dei social network, viralità, attivismo da hashtag, tag reciproco tra utenti, per invitare le persone di tutto il mondo a compiere un gesto concreto per il bene dell’ambiente.

Partecipare è semplicissimo. Basta scegliere un posto sommerso dai rifiuti, armarsi di scope, palette e tutto l’occorrente e ripulirlo e poi, come è tipico delle sfide social, postare gli scatti del prima e dopo la pulizia per mostrare agli altri utenti di aver superato la sfida e invitarli a fare altrettanto.

Il Comune di Satriano supporta concretamente l’iniziativa impegnandosi nel ritiro dei rifiuti raccolti dai cittadini e offrendo i propri mezzi social come cassa di risonanza per le singole iniziative. I partecipanti potranno postare personalmente le foto del prima e dopo con gli hashtag #trashtag #trashchallenge #trashchallengesatriano #trashtagsatriano, oppure inviarle alla pagina facebook Comune di Satriano di Lucania e via whatsapp al numero 3402341892.

Da quando la sfida è stata lanciata in tutto il mondo, sono state ripulite spiagge, parchi e strade dapprima disseminate di rifiuti, poi del tutto trasformate, restituite ai cittadini perfettamente pulite. A Satriano la challenge è stata lanciata da un gruppo di volenterosi cittadini che la scorsa domenica ha ripulito la zona del fiume Melandro sottostante Piazza Matteotti, raccogliendo oltre 5 quintali di rifiuti. Perchè? Perchè “non è la mia spazzatura ma è il mio paese!”

La sfida è lanciata!

Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: