Le Cronache Lucane

CALVELLO, PREVISTI TRA 500 E 1000 TAMPONI RAPIDI

È indirizzata ai vertici regionali politici e sanitari la missiva partita dalla scrivania del Sindaco di Calvello, Maria Anna Falvella, paese non risparmiato in termini di contagi dal Covid-19.

«Per consentirci di isolare eventuali altri focolai asintomatici e delimitare al massimo il fenomeno al fine di riprendere in serenità le attività consentite in presenza dai DPCM e dalle ordinanze regionali, abbiamo inteso aderire alla nota inviata dal Dipartimento Politiche della Persona che abbiamo accolto con entusiasmo e spirito costruttivo.

È dunque nostra intenzione avviare -spiega Falvella- con il coordinamento del dott. Luigi De Trana e l’ausilio di personale medico e paramedico che collaborerà tramite la Associazione La Carezza e della Protezione Civile Calvello, in sintonia con il lavoro del medico curante del paese, dott. Rocco Toce, e della competente Unità di Igiene e Prevenzione della Salute Umana, una campagna di screening su base volontaria dal 26 al 29 novembre che sarà indirizzata alle categorie di cittadini più esposti al rischio contagio nonché alle loro famiglie. Stimiamo di fare tra i 500 e i 1000 tamponi rapidi e di dover fare intorno ai 100 tamponi molecolari tradizionali».

Per quanto concerne le modalità operative, la Sindaca spiega: «vi sarà una casetta chiusa all’inizio del percorso e tre gazebo e una casetta chiusa nello slargo sovrastante il campo di calcetto, nella posizione intermedia di un anello a senso unico. Sotto i gazebo vi saranno 3postazioni con medici e infermieri che eseguiranno i tamponi rapidi nasali e oro- faringei alle persone nell’abitacolo delle auto o, negli orari previsti specificatamente alle persone sprovviste di auto. Il cittadino in auto (o a piedi) rimarrà in attesa dell’esito dei tamponi rapidi. In caso di esito positivo si chiede di poter subito effettuare a tutto il nucleo convivente il tampone molecolare da conferire ai centri autorizzati della ASP. Questo aspetto è particolarmente importante per evitare i problemi registrati finora di effettuare successivamente i tamponi molecolari a sintomatici e dubbi posti in quarantena».

In caso di positività: «i soggetti positivi e i conviventi saranno inseriti in giornata, con il supporto della segreteria del sindaco, su file excel con tutti i dati necessari a inserimento in piattaforma da trasmettere all’unità di igiene per il tracciamento invitandoli all’ isolamento presso domicilio da inserire nel file. I dottor/infermieri fotograferanno (sui 3 tablet o telefoni forniti dal Comune) al momento il modulo compilato e firmato con sovrapposto il tester riportante esito. Queste foto saranno salvate e conservate dalla segreteria del sindaco per massimo 6 mesi. I moduli compilati verranno altresì conservati».

L’Accesso al drive in e prenotazione tamponi «in sarà effettuato sulla base di prenotazioni prese nelle giornate dal 25 al 27 per i tamponi effettuati dal 26 al 29. Nel pomeriggio del 26 verranno effettuati (sempre su prenotazione) i tamponi ai volontari delle associazioni coinvolti nello screening, alle forze dell’ordine, al personale medico e infermieristico, ai dipendenti pubblici e agli esercenti commerciali aperti, inglobando nel caso le loro famiglie. Nei giorni successivi ai cittadini che ne facciano richiesta appartenenti a tutte le altre categorie (famiglie incluse). Per le persone non munite di automobile o impossibilitate ad accedere in auto verranno accettate prenotazioni in orari dedicati. In quelle ore non saranno prenotati accessi con auto.Le famiglie con bambini piccoli (da 0 a 10 anni) avranno la precedenza negli orari in cui sarà presente un medico pediatra.

Le prenotazioni dovranno essere fatte al numero telefonico 345 3652371 della Protezione Civile Calvello. Si daranno appuntamenti per intervalli di mezzora consentendo un numero massimo di tamponi pari a 30 ogni mezz’ora».

Rivolgendosi infine al Presidente Bardi, all’Assessore Leone, ad Esposito dell’ASP, al Direttore ASP d’Angola, al Dirigente ASP Bochicchio, al coordinatore USCA Sangregorio, all’ufficiale sanitario di Calvello Cafarelli e ai dottori De Trana, e i Responsabile dell’UTC- Di Tolla- Sede, la Sindaca conclude: «Certa di avere vostro cortese e favorevole riscontro-restiamo in attesa di eventuali integrazioni o proposte. In assenza a partire dal giorno 25 avvieremo le attività di allestimento dell’area».

 

Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: