Le Cronache Lucane

ARTAUD, “RIFARE IL CORPO, RIFARE LA VITA”

Venerdì 16 ottobre alle ore 16 presso il Polo Bibliotecario di Potenza, nell’ambito del programma Spazi Narranti, verrà proposto, con ingresso libero ma contingentato, l’incontro-seminario RIFARE IL CORPO, RIFARE LA VITA. ARTAUD E LA SCENA DELLA FOLLIA sulla figura di Antonin Artaud nella sua seconda traduzione italiana. La prima fu pubblicata nel 1938.

Antonin Artaud è stato poeta, drammaturgo, attore (anche cinematografico) e regista, (il Teatro Alfred Jarry, il Teatro della Crudeltà). Pensatore visionario e prolifico, la raccolta di tutti i suoi scritti riempie ventisei volumi. Nessuno, forse, fra i teorici della regia teatrale ha avuto un’influenza maggiore della sua sulle avanguardie sceniche dalla seconda metà del Novecento ad oggi.

Il seminario è a cura di Pasquale De Cristofaro, attore e regista teatrale, vincitore del premio E.T.I. Olimpici del teatro (2004) quale migliore novità del teatro italiano. La nuova traduzione del libro è a cura di Giuseppe Rocca regista e autore teatrale e radiofonico. De Cristofaro e Rocca saranno presenti all’incontro insieme alla dott.ssa Anna Pilogallo – direttore della Biblioteca Nazionale e del Polo Bibliotecario di Potenza e a Leonardo Pietrafesa e Monica Palese curatori di Spazi Narranti, il progetto che vede declinare, attraverso i luoghi culturali come la Pinacoteca e il Museo Archeologico Provinciale, il Polo Bibliotecario di Potenza, il racconto di un quartiere unico nella città di Potenza: il quartiere Santa Maria, dove fu ideato nella prima decade del novecento il Progetto Ophelia.

Per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione al 342.9458761 (WhatsApp) o alla email: info@abitoinscena.com (www.abitoinscena.com).

Spazi Narranti è un programma supportato dalla Regione Basilicata, dalla Provincia di Potenza e vede agire in sinergia Abito in Scena come capofila, Stoà Teatro , Bds Communication e l’associazione di promozione sociale Zer0971.


Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: