Le Cronache Lucane

LAGONEGRO: CONDANNATO 81ENNE PER VIOLENZE


Tentata violenza, minaccia e lesioni. Queste le accuse con cui è stato condannato a due anni e due mesi il pensionato 81enne di un paese del Pollino che il 5 aprile del 2014 aveva tentato di violentare una donna di 34 anni. Questa la decisione dei giudici di Lagonegro che hanno accolto la richiesta del pubblico ministero. Ora dalle carte delle indagini emergono i contorni completi della vicenda. Secondo quanto riportato dalla vittima della violenza, racconto pienamente accolto dalla sentenza (emessa dal collegio del tribunale presieduto da Nicola Marrone), l’anziano, che aveva un credito di 2 mila euro nei confronti della 34enne, andò nel negozio di cui la donna era titolare insieme alla sorella. Le due in quel momento si trovavano in pausa pranzo all’interno del locale.

L’uomo avrebbe provato a palpeggiare una delle due, la più grande, che all’epoca aveva 34 anni. Le urla richiamarono l’attenzione dell’altra sorella che accorse in aiuto. A quel punto l’uomo si sarebbe scagliato sulla seconda donna, all’epoca 32enne, strappandole una ciocca di capelli e provocandone lo svenimento. Secondo quanto ricostruito, a quel punto sarebbe uscito dal locale urlando: «Mi dovete restituire i 2 mila euro che vi ho prestato». Poi si sarebbe diretto verso la sua auto per andare a prendere un bastone che portava all’interno della vettura. Proprio in quel momento, però, sarebbe stato notato e fermato da una pattuglia di carabinieri. Le due sorelle riferirono più tardi che oltre alla violenza ci furono anche delle minacce.

Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: