Le Cronache Lucane

NUBIFRAGI ANCHE NEL VULTURE MELFESE


Crea già disagi il primo grande temporale d’estate in regione e non si sottrae al nubifragio nemmeno l’area nord del Vulture. Il temporale di sabato 4 luglio scorso ha trasformato la strada che sale verso il Vulture, nella zona di contrada Sant’Abruzzese a Melfi, in un torrente in piena pericoloso per gli automobilisti e ancora più per i pedoni. La mancata pulizia dei canali di scolo e dei tombini, unita alla notevole quantità di pioggia riversatasi in pochi minuti, hanno impedito il regolare deflusso dell’acqua piovana che ha trasformato la strada in un torrente in piena. Lo stato di degrado della zona di contrada Sant’Abruzzese, dove insistono ancora i prefabbricati post terremoto dell’Ottanta, già da diversi anni è stato denunciato dai cittadini residenti che avevano notato la trasformazione dell’isola ecologica in una vera e propria discarica a cielo aperto con l’abbandono anche di materiale pericoloso per la salute pubblica tra cui lastre di eternit.

Gli ultimi episodi determinati dai temporali estivi di questi giorni hanno solo evidenziato quanto lo stato di abbandono di un’area possa essere estremamente pericoloso per i cittadini oltre che insalubre. In contrada Sant’Abruzzese, ai piedi del monte Vulture, la violenza delle acque che cadevano ha addirittura divelto delle pareti di un prefabbricato dove il cittadino residente ha davvero rischiato per la propria incolumità. Inutile sottolineare che gran parte dell’arredamento è andato perduto. Intervenire una volta per tutte e bonificare l’area di Sant’Abruzzese a Melfi dovrebbe diventare una priorità assoluta. Emergenza!

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: