Le Cronache Lucane

UNICEF ANCORA PIÙ VICINA A TUTTI I MINORI


“Oggi siamo noi a vivere una vera e propria emergenza, non solo sanitaria ma anche esistenziale, sociale, collettiva e individuale. Ciascuno di noi è chiamato al senso civico e a una responsabilità sociale”. Questo è quanto ha affermato recentemente il Presidente nazionale Unicef, Francesco Samengo, e sulla scorta del suo invito alla responsabilità sociale, l’Unicef Basilicata, Presidente Angela Granata, ha confermato, anche in questo periodo difficile, la volontà di far sentire ai bambini la sua vicinanza. “Il mio pensiero – ha dichiarato la presidente Granata – va ai tanti bambini, ai Minori Stranieri Non Accompagnati e ai ragazzi degli Istituti Penali che stanno vivendo una difficile condizione di isolamento sociale ed educativo e, per questo, ho lanciato sul territorio un’iniziativa che ci può far sentire il più possibile vicini a loro, tutti insieme: ” #iorestoacasa raccontato da bambini, bambine e adolescenti della Basilicata”. Come adulti dobbiamo rendere consapevoli i nostri figli che tanti altri coetanei, che vivono in altre parti del mondo, soffrono situazioni come queste quotidianamente, tra guerra, freddo, fame, epidemie, mentre per noi è una situazione temporanea e il “restare a casa” significa dover proseguire nello studio, anche se in modo digitale, ma anche stare di più con Papà e Mamma, fratelli e sorelle, poter parlare, giocare, cucinare, vedere la televisione con loro  e,  perché no, parlare anche di solidarietà, di Pigotta e di Diritti. Sul sito www.unicef.it/coronavirus è possibile trovare proposte di giochi e audiolibri che possono essere di stimolo ad esercitare la nostra stessa creatività nel dialogo con i bambini, per aiutarli a placare le ansie e le paure, facendo loro trascorrere in serenità la giornata. Dobbiamo anche informarli correttamente della situazione in cui ci troviamo a causa del Covid-19, in modo che le informazioni che vengono dai massmedia non li trovino impreparati a comprenderne il significato e la portata. Continuiamo come Unicef, inoltre, ad adoperarci per sostenere le campagne nazionali per i bambini di tutto il mondo, le cui urgenze sanitarie e alimentari, aggravate da situazioni belliche che persistono nonostante tutto, si sono aggravate.”

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: