Le Cronache Lucane

ARPAB, COVIELLO E ACITO: “AGENZIA PIÙ SNELLA”


I consiglieri regionali Coviello e Acito sono intervenuti sulla legge di riordino dell’Arpab, esprimendo il loro giudizio positivo sulla riforma dell’Agenzia per la protezione dell’Ambiente della Basilicata.

“L’Arpab non ha funzionato per anni: questo è il dato di fatto da cui bisogna partire”. Così il capogruppo della Lega Coviello secondo il quale “non c’è nessuna volontà di epurazione ed occorre sottolineare che il cambiamento non si fa solo a parole, lo si fa con atti legislativi che diventino strumenti concreti per raggiungere nuovi obiettivi e con la nuova legge di riordino dell’Arpab, sicuramente raggiungeremo i risultati che l’opposizione non è stata capace di raggiungere negli anni passati”.

Per il consigliere di Forza Italia Acito “l’Agenzia aveva bisogno di una ristrutturazione razionale che desse la possibilità ai cittadini di accedere e comprendere i dati, perché solo con la democrazia dei dati si può avere un’efficace azione di controllo ambientale”.

“La riforma che il Consiglio regionale ha approvato – concludono i consiglieri – va nell’ottica di una omogeneità dei servizi e della possibilità di fruizione degli stessi che sia uguale in tutte le Agenzie per l’ambiente a livello nazionale, garantendo trasparenza e collegialità potenziandole e migliorandole”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: