Le Cronache Lucane

CONTE SOSPESO: IL PREZZO DEL POST SESSISTA

Alla fine Salvatore Conte, dirigente responsabile di presidio della ditta Fora per lo screening oncologico della Regione Basilicata, non ce l’ha fatta. La ditta ha comunicato di aver adottato il provvedimento di sospensione nei confronti di Conte. E sembra che qualora il giudice del lavoro, nell’eventualità di un’impugnazione di Conte, dovesse revocare la sospensione, lo stesso non tornerebbe comunque più in Basilicata a lavorare. L’incontro urgente, svoltosi in Regione tra l’assessore alla sanità Franconi e i vertici Fora, era stato convocato dopo il post sessista e razzista di Conte. La vicenda già grave di per sè per il tenore delle offese scritte da Conte, è risultata ancor più allarmante quando la Cgil ha affermato che quelle frasi «puzzano come na cipolla fradicia, sono là per aver dispensato lavori orali, solo una cosa ci potete fare venirci a pulire o cess» erano rivolte alle sindacaliste lucane che «avevano denunciato delle irregolarità e inefficienze nella gestione del servizio di screening oncologico». Non è caduta pertanto nel vuoto anche la denuncia degli stessi dipendenti di Fora che riguardo a Conte avevano affermato di «subire ogni giorno le sue continue angherie e il clima vessatorio»

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Le Cronache Lucane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: