BARDI: «IL CAMBIAMENTO NON È RIVOLUZIONE»

Assunzioni in campo sanitario e progetti per il dissesto idrogeologico. Passa da questi due campi il “cambiamento che non è la rivoluzione” del nuovo governo regionale di centrodestra. Vito Bardi ha risposto così a chi lo accusava in questi giorni di immobilismo. Parole rilasciate in conferenza stampa a margine del Consiglio regionale, insieme agli assessori alla Sanità, Rocco Leone, e alle Infrastrutture, Donatella Merra. Leone ha annunciato che le aziende sanitarie lucane potranno assumere a tempo indeterminato da subito medici, infermieri e operatori socio-sanitari per governare situazioni di urgenza e garantire i livelli essenziali di assistenza. Invece, la Merra ha puntualizzato come i progetti al via contenuti nel Piano Stralcio del ministero dell’Ambiente, sono finanziati con circa 8,5 mln di euro e riguardano 12 Comuni. Il governatore Bardi ha colto l’occasione in conferenza di replicare al suo predecessore, Marcello Pittella, che lunedì aveva criticato pubblicamente la nuova amministrazione di via Verrastro invitandola a rimboccarsi le maniche e a restituire slancio alle attività della macchina regionale

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: