I DISAGI DI VALICO MONTE CARRUOZZO

<<È necessario agire sin da ora per evitare problemi questo inverno. Voglio che si arrivi pronti ed organizzati. Voglio un servizio neve affidato a ditte serie e competenti>>, comincia a spiegare il sindaco di Pescopagano Giovanni Carnevale rispetto alla pec indirizzata al direttore Anas di Potenza con in oggetto la strada statale 7, nel tratto tra Pescopagano e Castelgrande, valico Monte Carruozzo. Il primo cittadino chiede la <<costituzione di un tavolo tecnico affinché si discuta circa le problematiche afferenti le copiose nevicate che ogni anno si presentano e impediscono la praticabilità di tale importane arteria, unica via di collegamento con i paesi limitrofi>>. La strada in oggetto, risulta tra le altre cose di <<estremo pericolo di vita per gli utenti della strada e per i cittadini che abitano lungo il tratto in argomento –prosegue Carnevale- ed è necessaria inoltre una segnaletica verticale ed orizzontale di maggiore impatto visivo, atta a prevenire e dissuadere in modo più efficace i motociclisti, la categoria più sovente vittima di incidenti mortali>>.  Su questo tratto, in inverno, <<non c’è servizio neve adeguato e chiudono l’unica arteria di collegamento pensando di risolvere così il problema. Intanto anche quest’inverno una persona che lavora presso la diga è rimasta bloccata per giorni ed ha rischiato la vita, fortunatamente è stato soccorso solo grazie all’intervento dei carabinieri e di alcuni privati. Anas non aveva una turbina spazzaneve da mettere a disposizione>>. Fatto ancor più grave, prosegue il primo cittadino, è che <<gli spazzaneve della ditta appaltataria dell’Anas sono stati sequestrati dai carabinieri proprio durante il maggiore bisogno, in quanto non erano assicurati mentre un altro è rimasto bloccato perché senza freni. Gli spazzaneve sequestrati sono ancora a deposito a Pescopagano. Non è tutto – precisa il sindaco carte alla mano-  avevano apposto la targa di un altro veicolo assicurato e revisionato al veicolo senza assicurazione e non revisionato. Inoltre, ironia della sorte, gli operatori della ditta che non conoscevano le strade sono rimasti a loro volta bloccati>>. Insomma, una situazione che apre scenari devastanti su più fronti. <<La mia è una richiesta legittima per non vivere le stesse situazione dello scorso anno>> conclude Carnevale.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: